Linguaggi Passepartout: il progetto

STORIA

 

L'Associazione Progetto Accoglienza e i suoi partner hanno iniziato a pensare al progetto Linguaggi Passepartout consapevoli delle necessità del territorio grazie ai risultati di altri interventi di tipo formativo. Nello specifico, ciò che ha dato l'input iniziale alla stesura del progetto è stata l'esperienza dei Circoli di Studio.

Nell'anno scolastico 2009-10 è stato attivato il progetto Percorsi PIAcevoli, grazie ai finanziamenti PIA regionali, che prevedeva l'istituzione di 6 Circoli di Studio, per un totale di 80 ore, negli Istituti Comprensivi di Barberino, Firenzuola, Scareria, VIcchio e Borgo San Lorenzo rivolti ai genitori di alunni stranieri e aventi l'obiettivo di far emergere bisogni e interessi e offrire informazione e risposte o indicare risorse del territorio.

I bisogni che sono principalmente emersi rigurdavano appunto l'apprendimento della lingua italiana: i partecipanti ai circoli (perlopiù donne) hanno espresso fin da subito tale esigenza, tanto che gli incontri sono diventati ben presto un momento di didattica della lingua e di condivisione di strumenti linguistici.

Il successo di questi incontri, e le esplicite richieste di continuare nel percorso formativo sulla lingua italiana, ha motivato quindi ulteriormente l'Assocaizione per la stesura del progetto e confermato la positività dell'esperienza: il clima e gli aspetti costruttivi sono stati diversi, a cominciare dall’interesse mostrato propriamente verso la possibilità di imparare la lingua italiana, per poi stare insieme in un’atmosfera di grande piacevolezza e di opportunità di conoscersi meglio. Si è notato che gli incontri hanno permesso di sviluppare l’apertura e la comunicazione tra le persone e di consolidare questi aspetti.

Forti di questa asperienza si è quindi cercato di ripeterla attraverso i corsi gratuiti di lingua attivati con il progetto Passepartout, cosa che si è verificata e che ha portato i risultati sperati.