SFI > ISTRUZIONE > Generale > Introduzione Istruzione

ISTRUZIONE

Solitamente il termine istruzione è associato all'acquisizione di conoscenze, informazioni e nozioni, tuttavia se si riflette sulle finalità perseguite dalle istituzioni scolastiche (Infanzia, Primaria, Secondaria di I grado, Secondaria di II grado, Università), l'istruzione ha un significato diverso e ben più ampio...

Lo scopo non è la tradizionale trasmissione dei saperi, bensì la promozione delle capacità di apprendimento, autoapprendimento, di socializzazione del soggetto, specifiche per ogni fascia d'età e nel rispetto delle differenze di ognuno. Con ciò la scuola ha l'importante compito di incoraggiare lo sviluppo della capacità critica, di ricerca e creatività dello studente, sostenendo il suo protagonismo.

Ad oggi l'obbligo d'istruzione è stato elevato e prevede che il ragazzo sia inserito in percorsi di istruzione almeno fino al sedicesimo anno di età e in percorsi di formazione fino alla maggiore età. In questo contesto è importante sottolineare che, anche se ogni scuola elabora in autonomia il proprio POF (Piano dell'Offerta Formativa) in cui informa degli obiettvi didattici perseguiti e dei progetti educativi, formativi e di orientamento attivati nel corso dell'anno, l'intera rete scolastica, dalla scuola dell'infanzia a quella secondaria di II grado, è oggi chiamata a collaborare ed offrire percorsi formativi sempre più integrati per rispondere agli obiettivi previsti.

Nella Comunità Montana del Mugello il sistema scolastico di base è rappresentato in prevalenza dagli Istituti Comprensivi statali, una "formula" organizzativa che riunisce la scuola dell'Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado presenti in uno o più Comuni, consentendo una gestione più efficace tra le varie strutture e un raccordo migliore tra le attività implementate in ogni ciclo scolastico. 
  
Gli istituti scolastici per l'istruzione di base presenti nel territorio (fascia d'età 6-14 anni):
. Istituto Comprensivo Barberino di Mugello
. Istituto Comprensivo Dicomano
. Istituto Comprensivo Firenzuola
. Istituto Comprensivo Marradi-Palazzuolo
. Istituto Comprensivo San Piero a Sieve e Vaglia
. Istituto Comprensivo Scarperia
. Direzione Didattica Borgo San Lorenzo
. Scuola Secondaria di I grado Borgo San Lorenzo

Gli istituti scolastici superiori di II grado presenti nel territorio (dopo i 14 anni):
. Istituto di Istruzione Superiore "Giotto Ulivi"
Istituto di Istruzione Superiore "Chino Chini"


Per ogni Comune sono disponibili informazioni dettagliate sui plessi scolastici afferenti agli Istituti
 

  • LA FUNZIONE DEI PROGETTI INTEGRATI DI AREA

A livello territoriale il Piano Integrato di Area rappresenta la strategia utilizzata per costruire e consolidare la rete di servizi e di opportunità educative in primo luogo all'interno delle scuole attraverso interventi nell’ambito della promozione della "cittadinanza attiva", che valorizzi ogni persona, ogni minore come portatore di risorse e offra le opportunità per svilupparle, integrandosi anche con altri ambiti educativi. Finalità del PIA è dunque quella di rispondere con percorsi mirati ai bisogni formativi e alle criticità che può incontrare la popolazione scolastica, rivolgendo particolare attenzione a coloro che hanno difficoltà d'inserimento nel contesto scolastico e di integrazione nel contesto sociale. 

  • IL MODELLO DI GESTIONE

L'ufficio CRED dell'Unione Montana dei Comuni del Mugello, finanziato da Regione Toscana, Unione Montana dei Comuni del Mugello e Comunità Montana Mugello, coinvolge 11 istituti scolastici del Mugello e dell'Alto Mugello. 
La programmazione territoriale nell'ambito dell'istruzione dei progetti comuni agli istituti, è organizzata secondo un modello di governace che comprende livelli ed interlocutori diversi, favorendo continui processi di scambio di conoscenze ed acquisizione di competenze tra le parti.

Le decisioni vengono prese in stretto accordo con:

- la rete dei dirigenti scolastici

- il Tavolo delle figure strumentali a cui partecipano un gruppo di referenti – un insegnante per ciascun istituto scolastico - che, con il coordinamento del CRED, si riunisce periodicamente per programmare e discutere insieme l’andamento dei progetti nel corso dell’anno scolastico. Questa modalità di lavoro permette un continuo confronto fra insegnanti ed il monitoraggio e la valutazione degli obiettivi raggiunti. Nell'ottica di garantire continuità e stabilità rispetto ai percorsi e alle tematiche sviluppate, l'impegno dei referenti deve essere come minimo di un anno scolastico.

- il Tavolo degli operatori incaricati dal CRED, che talvolta si fonda con quello dei referenti per costruire dei percorsi di autoformazione finalizzati a mettere a punto nuovi strumenti di lavoro 

I progetti P.I.A. attivati nell'anno scolastico 2011/12

 

  • INCENTIVI ALLE PERSONE PER L'ISTRUZIONE SCOLASTICA

Gli incentivi sono utilizzati per favorire la frequenza ai corsi di istruzione scolastica da parte di studenti appartenenti a famiglie in condizioni economiche svantaggiate; tali contributi di divenire un valido strumento per contrastare l'abbandono e  la dispersione scolastica.
Gli incentivi sono erogati dalla Regione e riguardano:

. Borse di studio
. Buoni studio
. Contributi per il rimborso totale o parziale dei libri di testo